I nostri migliori film del 2015: una conversazione tra programmatori

Nelle ultime settimane, il regista associato Chris e io abbiamo avuto una corrispondenza sui nostri film preferiti del 2015. Di seguito è riportato un estratto della conversazione insieme ad alcuni link ai trailer dei film. Cosa ne pensi delle nostre scelte? Quali sono alcuni dei tuoi preferiti dell’anno?

Chris: Non riesco a credere che sia già dicembre e sia ora di mettere nuovamente insieme le nostre liste di fine anno. Volevo fare qualcosa di diverso quest’anno e invece di pubblicare solo i nostri Top 10, conversare sui film dell’anno, i nostri preferiti, i nostri punti ciechi e forse pesare su alcune chiacchiere di premi. Sento sempre che c’è almeno un altro film in cui voglio entrare, prima di approfondire questa conversazione. Ho ancora dei vuoti seri sulla mia carta da ballo con Joy , The Revenant e Hateful Eight ancora incombenti. E mentre non è la nostra tariffa normale, Star Wars sarà grande nelle prossime due settimane. Stiamo già sentendo le sue increspature da quando ha riportato tutte le nostre normali uscite di Natale al Ringraziamento.

Quindi, prima domanda per te: ci immergiamo e iniziamo la nostra conversazione in lista ora o facciamo un binge per una settimana e vediamo in quanti vacillanti possiamo inserirci?

Mike: Giocare al recupero è inevitabile in questo periodo dell’anno. Ieri sera ho tracciato una mappa delle mie prossime settimane di film per assicurarmi di adattarmi a quelli più grandi prima delle vacanze. Sono il tipo di persona che è totalmente presuntuoso su quali film mi piaceranno, quindi scommetto che potrei aggiungere film alla mia lista che non ho ancora visto! – ma sarebbe sciocco.

In questo momento ho un breve elenco di film che so faranno il taglio, ma posso anche garantire che alcune uscite di fine dicembre che non vedo l’ora per tutto l’anno, se all’altezza delle aspettative, saranno nel conversazione. Ho sicuramente bisogno di una settimana per provare ad aggiungere altri titoli, ma posso almeno condividere i film che non vedo l’ora di poter avere un senso.

Aspetto GIOVANI dall’ultimo film di Sorrentino The Great Beauty . Non riesco esattamente a collocare ciò che mi ha colpito così profondamente della Grande Bellezza , ma la confluenza di scrittura, regia, coreografia – mi ha lasciato senza fiato. Ho visto quel film tre volte in un mese per cercare di avvolgere la mia testa intorno agli elementi di quel film che mi parlavano. Ne sono ancora meravigliato. Quindi, naturalmente, GIOVANI mi piace davvero. Penso che il trailer del film non mostri tutta la portata del talento e del talento che Sorrentino ha dimostrato in passato.

Il CAROL di Todd Haynes è assolutamente da vedere per me. Sono un fanatico dei vecchi “piangenti” di Douglas Sirk e Rainer Werner Fassbinder, quindi sono attratto dal tono e dal genere da solo. Haynes ‘ha dimostrato di essere un maestro del genere con Mildred Pierce della HBO e il brillante Far From Heaven . Sono sicuro che sarà un film girato magnificamente, calcolato, elegante.

Sto aspettando il prossimo film di Iñárritu dallo strano e fantastico Birdman dell’anno scorso. THE REVENANT , anche se sono sicuro che potrebbe essere un film polarizzante per molti, sembra che sia proprio nel mio vicolo. Il direttore della fotografia, Emmanuel Lubezki, che ha lavorato a Children of Men , Birdman e The Tree of Life (tre dei film più belli della memoria recente) sembra essersi superato da ciò che ho sentito. Questo sembra sicuramente un film sul grande schermo.

Naturalmente avrò bisogno di vedere il nuovo Tarantino e il nuovo Star Wars – più per l’evento culturale della loro uscita che altro. Vado sicuramente a trovare JOY per vedere cosa hanno combinato gli accoppiamenti di David O. Russell e Jennifer Lawrence. Detto questo, sono titubante nel creare un elenco prima di aver visto i tre precedenti, ma sono fiducioso con alcuni dei titoli che ho già visto.

Molti film sono stati sepolti da altre grandi uscite quest’anno, quali film pensi siano stati sottovalutati o sottovalutati?

Chris: Conto alla rovescia anche per The Revenant . Sembra selvaggio e ho solo sentito dire che è ancora più una scarica di adrenalina rispetto al trailer. Anche la gioventù è un momento culminante di fine anno. Non sono entrato nei miei preferiti della lista dell’anno, ma c’è molta grandezza che dovremo discutere dopo averlo visto.

Per quanto riguarda i titoli sottovalutati o sottovalutati, ci sono un numero di quest’anno che non abbiamo avuto la possibilità di mostrare o, se lo facessimo, non avevamo il pubblico che pensavo avrebbe fatto. Eccone tre che mi sono meritato più amore:

WILD TALES – Sono stato fortunato a vedere questo debutto argentino mentre ero al Sundance con una casa piena, con il regista presente e il volume alzato al massimo. Facilmente la mia esperienza cinematografica preferita del 2015. Il film è una serie di sei vignette insolite e imprevedibili su modi sbagliati. Niente da non amare in un film fatto ad arte che ti fa ridere, urlare, saltare, urlare e onestamente non ho idea di cosa verrà dopo.

CLOUDS OF SILS MARIA Trovo sempre che uno dei miei tornasole più facili per gli elenchi di fine anni sia quello che ho fatto del cinema per vedere più di una volta. E questo era uno che non vedevo l’ora di vedere una seconda e una terza volta. Un sacco di livelli su performance, gioventù, successo, Hollywood contro indie e scenari mozzafiato. E perfette performance di Juliette Binoche e Kristen Stewart.

STEVE JOBS Va bene, è vero che questo è stato un film molto più grande dei due sopra elencati, ma ha fatto meno affari a livello nazionale di quanto pensassi. Guidato da un’altra perfetta interpretazione camaleontica di Michael Fassbender e da un’intelligente sceneggiatura teatrale di Aaron Sorkin, il film offre un ritratto accattivante di un’icona in un modo innovativo che decostruisce il modello standard di bio-foto.

Ho un paio di altri corridori nella categoria sottovalutata, ma non sono sicuro che facciano il mio taglio finale per i momenti salienti dell’anno, ma sicuramente richiedono una visione. TANGERINE , TIMBUKTU , ORSO INFINITO POLARE , LENTO OVEST , SCAVO PER IL FUOCO .

Quali film pensi siano stati trascurati?

Mike: Sono pienamente d’accordo su Wild Tales e Clouds of Sils Maria . Entrambi hanno funzionato in un modo che si discostava dagli approcci più tipici alla narrazione e hanno avuto successo nel farlo – non è un’impresa facile. Quelli sono sicuramente nella mia lista dei dieci migliori.

Per quanto riguarda i film apprezzati, ce n’erano molti che credo avrebbero dovuto essere visti da un pubblico più vasto. È stato un anno eccellente per i film da protagonista: ruoli ed esibizioni davvero diverse dalle grandi uscite ai titoli indipendenti. Questi erano alcuni dei miei preferiti di quest’ultima categoria.

TANGERINE – Il trucco che è stato girato su un iPhone non dovrebbe dissuadere i potenziali spettatori. In realtà, non lo considero affatto un espediente, ma piuttosto un’indicazione della crescente accessibilità del cinema. Sembrava allo stesso tempo stupendo e grintoso. Entrambe le attrici hanno mantenuto un equilibrio tra umoristico e serio e il risultato è diverso da qualsiasi altro film quest’anno.

REGINA DELLA TERRA – Alexander Ross Perry è la mia scelta per il regista da guardare da Listen Up Phillip dell’anno scorso. Questo film era inquietante e teso e mi ricordava i primi lavori di Polanski. Elizabeth Moss (della fama di Mad Men) è assolutamente geniale.

IL DIARIO DI UNA RAGAZZA ADOLESCENTE – Un rilascio silenzioso e decentrato. Basato su un romanzo grafico con lo stesso nome. Questo film è stato onesto, divertente e toccante e l’attrice protagonista, la giovanissima Bel Powley, ha mostrato una performance promettente.

AMERICA MISTRESS – Sono un fan di Noah Baumbach da molto tempo e ammetterò di essere stato un po ‘deluso da While Siamo giovani – il che potrebbe spiegare perché mi sono così tanto legato a Mistress America . La sua collaborazione con Greta Gerwig ha ora prodotto due film unici e coinvolgenti. La padrona si è esibita come una produzione teatrale – la regia, il dialogo e la messa in scena erano teatrali ed eccitanti.

Immagino sia giunto il momento, Chris. Qual è il tuo film più importante dell’anno? O se è troppo difficile sfogliare l’elenco, quali sono i primi tre? Come scegli i tuoi preferiti?

Chris: Trovo che i criteri per queste liste siano davvero importanti, perché può davvero influenzare ciò che finisce per essere in cima. Scelgo i miei film migliori in base alla qualità del film e alla capacità di dire qualcosa di nuovo con il mezzo. Abbiamo avuto oltre 100 anni di film, e questo rende difficile trovare nuovi modi di dire qualcosa, ma ogni anno ci sono uno o due film che cambiano davvero il modo in cui vedo e fanno sembrare tutti gli altri film dell’anno un cappello vecchio. Quindi, anche se mi sono divertito molto a guardare STAR WARS: THE FORCE AWAKENS , il puro divertimento non è abbastanza per me. I miei migliori onori vanno a un film che pone davvero l’asticella che tutti gli altri film quest’anno dovevano raggiungere.

Sto prefacciando, non solo da quando me l’hai chiesto, ma anche, in realtà, è abbastanza difficile definire il preferito di SON OF SAUL . È un film difficile da interpretare. Ma è il film più riuscito e potente che abbia visto quest’anno.

Ambientato in un campo di concentramento, il film segue un uomo che è stato incaricato di lavorare su uno degli aspetti più brutali dell’olocausto. Mentre svolge i suoi orribili doveri, cerca di fornire una vera sepoltura ebraica per un ragazzo che potrebbe essere suo figlio. Allo stesso tempo, è anche coinvolto in una crescente insurrezione guidata dagli altri prigionieri. Il film è magistrale e la telecamera rimane incredibilmente stretta sul volto di Saul per la maggior parte del film lasciando gli orrori del campo nella periferia. Ciò mantiene l’attenzione sulla sua missione e sulla sua esperienza personale in un modo diretto che non avevo mai visto prima. È un film straordinariamente commovente e un orribile ricordo ben fatto della crudeltà che possiamo infliggere a vicenda. Senza dubbio, il miglior esempio di arte cinematografica di quest’anno.

E tu?

Mike: È difficile dirlo, onestamente, perché quest’anno ci sono stati molti film che pensavo ampliassero la tradizione del cinema in modi nuovi e allettanti. Un film di cui non abbiamo discusso nella mia top 10 è EXMACHINA . Incredibile interpretazione di Oscar Isaac, una sceneggiatura rigorosa e un design molto elegante – un primo film incredibilmente promettente. Vorrei anche non ricordare CAROL – che sono stato finalmente in grado di catturare – un film che è altrettanto sorprendente come suggeriscono le recensioni. Rooney Mara e Cate Blanchett sono trasformativi e la collaborazione tra il regista Todd Haynes e il direttore della fotografia Ed Lachman, che ha girato il film in super 16mm, è magistrale e avvincente.

Detto questo, il mio film preferito in assoluto dell’anno è stato il film stop-motion ANOMALISA di Charlie Kaufman. Ho avuto la fortuna di assistere alla proiezione nella serata di apertura del Philadelphia Film Festival di quest’anno con i registi Duke Johnson e Kaufman. È stato originariamente scritto come un gioco radiofonico ed è stato adattato per adattarsi al formato stop-motion. Al di là del brillante uso dell’animazione, che è davvero geniale, Anomalisa è una delle sceneggiature più personali e appassionate di Kaufman fino ad oggi. È il poeta vincitore della moderna sceneggiatura, e questo film lo dimostra nella sua ingannevolmente semplice filosofia e nel sottile, sfumato fraseggio. Questo è un film ambizioso, che riscuote un enorme successo in termini di tono, design, umorismo e regia. Sono molto entusiasta di vedere cosa pensa la gente di questo film.

Grazie per aver letto. Ci farebbe piacere sapere da te quali sono stati i tuoi film più importanti del 2015. Condividi i tuoi commenti e i tuoi preferiti con noi di seguito.